Blog

Logistica e sicurezza: come evitare il rischio di incidenti connessi a persone, attrezzature e merci

Logistica e sicurezza sul lavoro sono due aspetti strettamente interconnessi: per questo è molto importante sapere quali sono i rischi legati alla gestione del magazzino e come possono essere evitati. Secondo la normativa italiana sulla sicurezza sul lavoro, le attività svolte in un magazzino di stoccaggio e distribuzione comportano situazioni di rischio medio. Ecco quali sono i principali rischi e quali accorgimenti adottare per prevenirli.  

Sicurezza: rischi legati alle attrezzature 

All’interno di un magazzino sono diversi i mezzi e le attrezzature utilizzati, da quelli automatici alle pedane mobili e agli elevatori. Di conseguenza, è fondamentale controllare il loro stato di manutenzione, al fine di non incorrere in guasti e malfunzionamenti che potrebbero causare danni – anche mortali – al personale addetto, oltre che danneggiare la merce stoccata. Un altro fattore da considerare per quanto riguarda le attrezzature consiste nella loro rumorosità poiché, se il rumore prodotto dai macchinari supera la soglia massima dei decibel prevista per legge, è necessario dotare i dipendenti che si occupano del magazzino dei dispositivi di protezione acustica adeguati.

I rischi connessi al luogo di lavoro

Oltre ad eventuali guasti alle attrezzature, all’interno di un magazzino possono esserci altri rischi per il personale. Tra questi figurano per esempio quelli da fulminazione, che possono essere legati sia alla mancata manutenzione degli impianti elettrici sia alla disinformazione. A questo proposito, è importante sapere che da gennaio 2002 è in vigore il DPR 462/01 che prevede l’obbligo, da parte del datore di lavoro, di effettuare controlli periodici degli impianti elettrici di messa a terra, oltre che di installare dispositivi di protezione per le scariche elettriche atmosferiche.

Oltre ai rischi di fulminazione, bisogna considerare anche quelli legati alla presenza di rampe, scale e parapetti, che possono causare cadute e scivolamenti, tanto di materiali quanto di persone. In questi casi è dunque fondamentale installare nei punti cruciali una segnaletica chiara e ben visibile, oltre che progettare uscite di emergenza facilmente accessibili. 

Da non dimenticare anche di controllare la temperatura all’interno del magazzino, visto che correnti d’aria e sbalzi potrebbero far ammalare gli addetti, così come l’illuminazione degli ambienti (sia artificiale che naturale) che deve essere sempre sufficiente e adeguata. Infine, un’altra categoria di rischi legata al luogo di lavoro riguarda il tipo di merce stoccata nel magazzino, tra cui ci potrebbero essere sostanze e materiali chimicamente o biologicamente nocivi per persone e ambiente in caso di sversamento accidentale. 

Rischi per la salute

Tra i rischi per la salute vanno annoverati anche gli eventuali dolori muscolari e articolari, dovuti per esempio alla movimentazione manuale dei carichi. In molti magazzini, infatti, può capitare che il personale addetto sviluppi problematiche (anche serie) all’apparato muscolo-scheletrico e, in particolare, al rachide; per questo la valutazione del rischio – che dovrebbe avvenire secondo le più aggiornate linee guida internazionali – deve essere molto scrupolosa e individuare le misure preventive più efficaci contro questo tipo di disturbi che possono affliggere lo staff dedicato al magazzino. 

L’importanza della prevenzione nella logistica

Quando si parla di logistica e sicurezza sul lavoro, la prevenzione del rischio rappresenta un aspetto imprescindibile. Per questa ragione è necessario che il datore di lavoro metta in atto le misure cautelative più efficaci al fine di ridurre le probabilità di incidenti o comunque tutte quelle situazioni che possono mettere in pericolo la salute e la sicurezza del personale. 

Tra queste ricordiamo in particolare:

  • L’installazione di una corretta segnaletica, sia visiva che acustica, che possa avvertire i lavoratori di un eventuale pericolo;
  • La dotazione a tutto il personale addetto al magazzino dei dispositivi di protezione individuale adeguati;
  • L’utilizzo di ausili per il sollevamento o lo spostamento delle merci più pesanti.

Un altro importante accorgimento a livello di prevenzione consiste in una puntuale e costante formazione dei dipendenti, che devono essere consci del fatto che lavorare all’interno di un magazzino può comportare diversi rischi, che è importante conoscere per potersi proteggere adeguatamente.